cromas

vernici speciali

Queste vernici permettono di ottenere superfici ad elevata luminescenza al buio. I prodotti rispondono alla normativa RoHS e possono essere impiegati in apparecchiature elettroniche.
Si propongono 4 colori di pigmento, gli unici che danno i risultati di luce aspettati. La gamma colore è stata ampliata per soddisfare la forte richiesta e in quanto questi pigmenti sono stati sottoposti a delle innovazioni che hanno permesso di incrementare la luce emessa.

La superficie presenta un effetto fosforescente già dopo l'applicazione di un solo strato di vernice, per l'elevata concentrazione del pigmento stesso; è tuttavia possibile applicare un secondo strato di vernice per incrementare l'emissione di luce.
Per applicazioni professionali viene proposta la vernice in versione opaca acrilica catalizzata e in versione acrilica bicomponente per doppi strati per applicazioni nelle quali è necessaria l'applicazione di un trasparente lucido o soft-touch.
Per applicazioni per privati è disponibile una versione acrilica monocomponente a base acqua con adesione diretta a diversi supporti e impiegabile anche per pareti interne, inodore e non tossica, rispondente alla normativa VOC.
I colori a video sono solo indicativi.
'
Per permettere la valutazione dell'effetto e per piccole superfici. E' disponibile il kit di prova del prodotto, per informazioni non esitate a contattarci.
L'effetto Corten può essere applicato con l'utilizzo di un primer su:
- legno
- metallo (ferro, alluminio, ottone, etc...)
- plastiche (ABS, ABS-PC, etc...)
- vetro
- versione applicabile per muri e pareti interne

Vernice fosforescente giallo-verde
E' il colore classico, con la fosforescenza più elevata sia in termini di emissione istantanea che nel tempo. E' il prodotto più commercializzato anche perché esistono diversi produttori, con qualità ovviamente differenti. Sotto illuminazione è di colore quasi trasparente con lieve nuance giallo-verde.
Vernice fosforescente arancio
Sicuramente uno dei colori più apprezzati in quanto elegante, nuovo e ad elevata emissione. Presenta una colorazione aranciata anche durante la fase diurna. La superficie verniciata risulta liscia.
Vernice fosforescente blu
Colore interessante ed elegante, passa dal turchese al blu in funzione dell'emissione. Illuminati su fondo bianco è quasi invisibile con una leggera nuance blu. La superficie verniciata risulta liscia.
Vernice fosforescente porpora
Nuovo ed aggressivo colore, penalizzato da una emissione inferiore agli altri colori. Illuminati su fondo bianco è quasi invisibile con una leggera nuance viola. La superficie verniciata risulta lievemente testurizzata (dimensione particelle circa 30 micron).
Durata emissione luce della vernice fosforescente
La durata dell'emissione di luce di superfici trattate con pigmenti fosforescenti è legata soprattutto a tre fattori:
Qualità e quantità del pigmento fotoluminescente
Producendo vernici per utilizzi professionali impieghiamo materie prime di elevata qualità prodotte da industrie qualitativamente riconosciute a livello mondiale. Tutti pigmenti fosforescenti impiegati sono registrati o preregistrati Reach e rispondenti alla normativa RoHS
Il pigmento deve essere presente in elevata quantità per avere un buon effetto fosforescente, a differenza dei prodotti per privati venduti dai negozi online i professionisti devono poter terminare il lavoro in 1 o massimo 2 mani di prodotto.

Colore del fondo sul quale la vernice viene applicata
Il colore del fondo è uno dei fattori principali della quantità di luce emessa: più chiaro è il fondo più questa è forte. Con il fondo bianco si ha la massima emissione, con il fondo nero si ha l'emissione minima.

Livello di illuminazione della superficie durante la carica e qualità del buio in fase di em issione
L'emissione è legata anche a quanta luce (energia) viene immagazzinata, soprattutto per cicli di illuminazione/scarica molto frequenti. In generale una carica di 10 minuti a luce piena corrisponde alla massima energia immagazzinabile con gli spessori tipici della vernice (inferiori a 60-80 micron secchi). Il caricamento è più rapido in presenza di illuminazione senza filtri UV o comunque nella quale la filtrazione non è totale.
Per quanto riguarda la visibilità nel buio, si trovano purtroppo molte informazioni inesatte volte al solo scopo di vendere il prodotto che creano false aspettative nell'utilizzatore. Quando si dice che la luminescenza dura 12 ore si omette spesso di precisare come questa ha un decadimento molto rapido dell'intensità nei primi 10-15 minuti, poi rimane solo un lieve bagliore che in effetti si prolunga nel tempo per diverse ore. Producendo vernici fosforescenti anche per applicazioni di sicurezza si può spiegare meglio facendo l'ipotesi di un ambiente sotterraneo illuminato in cui improvvisamente manca la luce; in presenza di superfici come righe o segnali verticali realizzate con vernice fosforescente le persone presenti vedranno distintamente le segnaletiche di emergenza per diverse ore in quanto il loro occhio si abituerà al buio. Se però una persona rimasta in ambiente illuminato dovesse entrare in questo locale dopo un'ora inizialmente vedrà solo buio e solo successivamente la segnaletica in fase di bassa emissione, sufficiente comunque a guidarlo.

Dimensione del pigmento fosforescente
A differenza di molti negozi online che propongono articoli simili, noi siamo produttori di vernici speciali e rispettiamo i requisiti professionali delle laccature e verniciature, con dimensioni del pigmento molto fini e mantenendo una elevata luminescenza. I prodotti normalmente in commercio hanno una granulometria media di 75 micron mentre i nostri sono tra i 5 e i 15 micron, questo si traduce nel fatto che un pigmento a 75 micron lascia una superficie ruvida come una carta vetrata P80 (molto ruvida) non adatta a mobili, superfici piane e in generale a tutto ciò che deve essere toccato. Inoltre non sono sferici ma macinati a freddo e questo li rende ancora più sgradevoli al tatto. Pigmenti a 75 micron possono inoltre essere spruzzati, a fatica, solo con ugelli da 2,5mm.
Anche pigmenti da 45 micron danno luogo a superfici ruvide, in entrambi i casi l'applicazione di un trasparente per mitigare il tatto è un rimedio non sufficiente.

Differenza tra vernice fluorescente e vernice fosforescente
Spesso queste due vernici vengono confuse da chi non ne ha fatto precedente uso anche perché le informazioni al riguardo su internet sono di scarsa qualità ed imprecise. Vogliamo quindi spiegare in modo semplice quali sono queste due tipologie di colori:
vernici fosforecenti: chiamate anche fotoluminescenti, sono quelle che dopo essere state illuminate, se poste al buio emettono la luce catturata.
vernici fluorescenti: vernici con colori brillanti, quali quelli tipici degli evidenziatori da ufficio
Fenomeno della fosforescenza: cosa è fisicamente?
La fosforescenza, nello "spettro del visibile" all'occhio umano, è la proprietà di alcune sostanze di riemettere le radiazioni luminose ricevute, in particolare di assorbire radiazioni nel visibile e nell'ultravioletto (non visibile dall'occhio umano) ed emetterla nel visibile.
Si distingue dalla fluorescenza perché in quest'ultima l'effetto è immediato e si interrompe appena viene interrotta la fonte di energia, mentre nella fosforescenza l'effetto continua anche dopo.
Il nome è dovuto al "fosforo bianco", sostanza nota dall'antichità per queste proprietà. Le sostanze impiegate ora sono atossiche e base di Europio e Disprosio, elementi rari della tavola periodica.
Per avere maggiori informazioni sulla fluorescenza si consiglia di visitare i seguenti link:
Phosphorescence - En Wikipedia
Phosphorescence -math.ucr.edu
Libro
Differenza tra fluorescenza e fosforescenza
Senza entrare nei particolari, si può dire che fluorescenza e fosforescenza sono fenomeni molto simili che si manifestano per tempi diversi di rilassamento dovuto all'eccitazione luminosa.

La distinzione tra i due processi è in base al tempo di rilassamento: nella fluorescenza la luminescenza cessa quasi subito dopo aver tolto la sorgente luminosa, mentre nella fosforescenza la luce continua ad essere emessa, almeno per un breve lasso di tempo, anche dopo aver eliminato la sorgente eccitante.
Entrambi i fenomeni iniziano da una eccitazione delle molecole con radiazione luminosa, più efficace nell'ultravioletto.
Per avere maggiori informazioni sulla differenza tra fluorescenza e fosforescenza si consiglia di visitare i seguenti link:
Molecole - yahooAnswer
What is the difference between Fluorescence and phosphorescence

informazioni e richieste


Listen to audio CAPTCHA

CONTATTACI!


Per conoscere meglio i nostri prodotti, per domande e chiarimenti, per incontrare un nostro tecnico o un commerciale chiamaci o contattataci ai seguenti recapiti:



E-mail:     info@cromas.it


Telefono: +39 0331 877427


Fax:          +39 0331 876829

LAINATE

Via Milano 21

Italy